DENUNCE TAGLIO BOSCHI

(Vedi anche le regole per il taglio nella sezione Ambiente e Sicurezza

Sopra vengono indicati i periodi di taglio stagionali. Motivi diversi possono portare a tagli fuori stagione (es. sicurezza pubblica)

Essendo sospeso sportello al pubblico per la redazione delle denunce taglio boschi, per andare incontro alle necessità dei cittadini è stata individuata una modalità alternativa.

  1. Il richiedente dovrà compilare in ogni sua parte il sottostante modello, ed eventualmente la delega del proprietario, siglata dallo stesso, qualora dovuta.
  2. Il modello dovrà essere restituito alla Comunità Montana all’indirizzo m.spadoni@lariointelvese.eu
  3. L’operatore della C.M. provvederà ad inserire i dati forniti nel sistema regionale, a protocollare il documento ed a restituirlo sempre attraverso la posta elettronica

MODULO ISTANZA DI TAGLIO BOSCO

Delega necessaria se chi presenta la domanda non è proprietario del bosco qui di seguito scaricabile:

DELEGA PER ISTANZA TAGLIO BOSCO

(scorri in basso per altri servizi)

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

DOMANDE AUTORIZZAZIONI PAESAGGISTICHE

Procedure a carico dei Richiedenti per il rilascio delle Autorizzazioni Paesaggistiche ed i Certificati di Compatibilità Ambientali

  1. all’atto della presentazione al Protocollo della pratica di richiesta autorizzazione, dovrà essere allegata la ricevuta di versamento della somma di € 80,00= (€. 70 per Diritti di Segreteria + € 10 per spese) mediante versamento dell’importo medesimo alla Tesoreria dell’Ente Comunitario:

“Istituto Bancario Banca Popolare di Sondrio – Agenzia di Centro Valle Intelvi” – Codice IBAN: IT59N 05696 05680 0000 08082X27

  1. allegare nr. 3 copie complete della documentazione tecnico-progettuale (Relazioni e foto comprese)
  2. Originale domanda con marca da bollo da 16 euro

 Modulo richiesta Autorizzazione paesaggistica

Modulo richiesta Autorizzazione paesaggistica semplificata

Modulo richiesta Certificazione di compatibilità paesaggistica

è nuovamente possibile richiedere l’utilizzo della Sala Riunioni dell’Ente per realizzare incontri pubblici / riunioni-corsi privati.  Potranno esserci sino ad un massimo di 4 relatori ed assistere sino ad un massimo di 33 persone.

scarica qui il MODULO RICHIESTA SALA RIUNIONI

L'Ente / Associazione / Privato che richiede la sala deve:
Designare l’incaricato che garantirà il rispetto delle norme anticovid, e in particolare:
- verifica super green pass
- tutti i partecipanti potranno accedere solo se muniti di apposite mascherine e previo il lavaggio delle mani con l’apposito gel posizionato all’ingresso e misura temperatura;
- Le persone ammesse nella sala non dovranno superare il numero massimo di 30 e osserveranno i divieti di seduta presenti (Capienza conforme al DLGS_81/08 che tiene conto del distanziamento di 1 mt che va mantenuto tra i partecipanti)
-Non concedere ad altri l’uso della sala e di non utilizzarla per finalità diverse da quelle sopra indicate;
-Utilizzare esclusivamente la sala assembleare e i locali bagno annessi;
-Utilizzare con diligenza le attrezzature e arredi esistenti, e di garantire la tenuta di un corretto comportamento dei collaboratori e frequentatori;
-Lasciare i locali nel medesimo stato in cui sono stati concessi, senza spostare sedie/arredi;
-Essere consapevole che in caso di danneggiamenti o furti subiti dall’Ente saranno avvisate le Forze dell’Ordine, che procederanno secondo competenza alle opportune indagini.
-L’incaricato designato dovrà ritirare le chiavi e assicurare la loro tempestiva restituzione e sarà responsabile dell’apertura e chiusura della sede e il rispetto delle linee guida per l’uso della sala e delle norme anticovid sopra indicate